Ciclismo

Edoardo Affini a pochi millimetri dal successo. Al Giro d'Italia il mantovano è secondo

Volata ristretta nella diciottesima frazione. Il passista della Jumbo Visma si arrende al belga Dries De Bondt
Braccia al cielo a Treviso per De Bondt. Affini beffato. Foto @Larena.it
Braccia al cielo a Treviso per De Bondt. Affini beffato. Foto @Larena.it
Braccia al cielo a Treviso per De Bondt. Affini beffato. Foto @Larena.it
Braccia al cielo a Treviso per De Bondt. Affini beffato. Foto @Larena.it

Il passista di Buscoldo Edoardo Affini ha sfiorato il successo di tappa nella diciottesima frazione che ha portato il Giro d'Italia da Borgo Valsugana a Treviso. Doveva essere il giorno della volatona di gruppo e invece la fuga di giornata ha anticipato i velocisti. Il mantovano della Jumbo Visma, nello sprint ristretto, ha dovuto cedere solo al fotofinish al belga Dries De Bondt. E' la terza occasione in cui Affini chiude al secondo posto una tappa del Giro d'Italia, per due volte ci riuscì lo scorso anno: in volata a Verona e nella cronometro di Torino. Amaro in bocca ancor maggiore oggi, perché per Affini è stata una questione di millimetri. 

Segui la diretta di Telemantova