Basket, serie A2

Gli Stings affidano la cabina di regia a Marco Laganà

Ufficiale l'arrivo in biancorosso del playmaker classe '93 che nella scorsa stagione ha vestito la maglia di Biella

La Pallacanestro Mantovana ha trovato la sua guida sul parquet. I biancorossi, attraverso i propri canali social, hanno infatti ufficializzato l'arrivo di Marco Laganà. Classe 1993, Laganà è un playmaker di 197 centimetri che nell'ultima stagione ha indossato la casacca di Biella in serie A2. Cresciuto nel settore giovanile della Pallacanestro Reggiana nel 2010 passa a Biella dove inizia la sua carriera senior. Con i piemontesi disputa tre stagioni in serie A e una in Dna Gold. Tappe successive sono Cantù, dove disputa anche l'Eurocup, Latina, Bergamo, Ravenna e Legnano in serie A2. Nella stagione 2019-2020 si trasferisce a Capo d'Orlando, dove chiude la stagione a quasi 19 punti di media, conditi da 6 rimbalzi e 4 assist a partita. Nell'ultimo campionato, come detto, torna nella “sua” Biella dove in 34 gare ufficiali disputate mette insieme 15 punti, 5 rimbalzi e 3 assist di media a partita. Laganà ha inoltre indossato la divisa della nazionale italiana Under16 e Under 20, cui con nel 2013 ha vinto, da capitano, l'Europeo di categoria disputatosi in Estonia. “Sono felice di giocare per gli Stings il prossimo anno – sono state le prime parole di Laganà –. Spero di ripagare la fiducia e la stima dell'allenatore nei miei confronti. Ho voglia di fare bene e di dare tutto per la squadra”. Con l'arrivo di Laganà lo starting five dei virgiliani è quasi completo, con gli innesti di Iannuzzi e Stojanovic e la conferma di Cortese. Ora si punta ad un '4' americano di livello oltre alle ultime pedine per sistemare i ricambi in uscita dalla panchina.