Basket serie A2

Stings, ridotta la squalifica di Adriano Negri da 18 a 10 mesi

Parzialmente accolto dalla Corte Sportiva di Appello il ricorso presentato dalla società biancorossa dopo i fatti di gara 2 a Verona

Sconto di pena da 18 a 10 mesi. E’ quanto ha deciso la corte sportiva di appello, accogliendo in maniera parziale il ricorso presentato dagli Stings dopo la squalifica comminata ad Adriano Negri in seguito ai fatti occorsi al termine di gara due della serie playoff contro Verona. Il patron della Staff era stato inibito a causa degli insulti e del calcio rifilato all’arbitro triestino Bartoli nella concitazione del post partita. Come però è circolato sui social e come ha subito dichiarato, Negri avrebbe reagito scalciando l’ufficiale di gara a seguito di una provocazione. E dai filmati, probabilmente visionati anche dalla commissione, si vede Bartoli cercare volontariamente il contatto con la spalla per allontanare Negri. Ora resta da capire se anche nei confronti dell’arbitro triestino verranno presi provvedimenti. Nel frattempo il club virgiliano, nei prossimi cda, dovrà decidere come muoversi, dal momento che la squalifica di Negri gli impedirà di rappresentare la società. Una volta risolta la questione si inizierà a pensare alla prossima stagione dal punto di vista tecnico-sportivo.

Segui la diretta di Telemantova