Attacco alla Cgil

Soffiati (Cgil): "azione squadrista"

Soffiati (Segretario generale Cgil Mantova): "Non solo attacco alla Cgil ma alla democrazia, alla libertà e a tutti i lavoratori. Non ci faremo intimidire"
La condanna all'assalto della sede della Cgil a Roma
La condanna all'assalto della sede della Cgil a Roma
Daniele Soffiati, segretario generale Cgil di Mantova

"Quello di ieri a Roma non è stato solo un attacco alla Cgil, ma alla democrazia, alla libertà e a tutti i lavoratori che il Sindacato ha sempre difeso e difenderà sempre. Per questo è estremamente importante essere sabato 16 a Roma, dove avrà luogo la manifestazione antifascista organizzata da Cgil, Cisl e Uil per il lavoro e la democrazia". A dirlo il segretario generale della Cgil di Mantova, Daniele Soffiati questa mattina nella Camera del Lavoro di Mantova aperta - come tutte le sedi italiane - in risposta all'attacco definito "squadrista e fascista" dallo stesso Segretario Generale Maurizio Landini. Attacco che ieri sera ha visto un gruppo di manifestanti staccarsi dal corteo contro il Green Pass e dirigersi verso la sede nazionale presa letteralmente d'assalto e violata. In una sala "Motta" gremita funzionari, delegati e lavoratori hanno ascoltato il discorso di Maurizio Landini in diretta da Roma e poi si è dato spazio agli interventi. "La risposta all'attacco squadrista di ieri sera - ha proseguito Soffiati - è proprio questa sala piena. Una sala che mi riempie di emozione e mi fa dire che gli attacchi di ieri sera ci colpiscono, ma non ci intimidiscono". Il segretario  provinciale della Filctem, Michele Orezzi, ha sottolineato come "l'attacco di ieri sera non c'entra nulla con i No Green Pass, ma si tratta di un atto eversivo da parte di movimenti e forze che si rifanno al fascismo. Movimenti come Forza Nuova e Casa Pound vanno sciolti domani mattina". Anche il segretario della Fiom Marco Mssari ha parlato di "attacco vigliacco contro il quale va data una risposta forte capace di far capire che il mondo dei lavoratori non ha paura". Il Segretario dello Spi, Carlo Falavigna, ha ricordato i tanti anziani e pensionati che l'aria del Fascismo l'hanno respirata e sono morti per combatterlo: "Dobbiamo impedire che certe idee tornino a farsi strada". Ma sono stati molti gli interventi di questa mattina e tutti hanno sottolineato con forza l'importanza di essere a Roma sabato 16 ottobre quando avrà luogo la manifestazione nazionale antifascista di Cgil, Cisl e Uil per il lavoro e la democrazia. Una risposta democratica e civile ai vili attacchi di ieri sera.

Suggerimenti