Ambiente

Il Parco del Mincio blinda l'area dell'ex Paiolo

L’assemblea del Parco del Mincio approva l’istituzione della riserva. Porrà un vincolo definitivo sul futuro dell’area, anche nel caso dovesse essere nel frattempo acquistata da un privato
I commenti al termine della seduta dell'assemblea

Il Parco del Mincio blinda il futuro di lago Paiolo. All’unanimità l’assemblea ha votato per l’istituzione della riserva. Ora è atteso l’avallo definitivo da parte di Regione Lombardia. Quandanche l’asta fallimentare dell’urbanizzazione attualmente in corso dovesse vedere aggiudicatario un privato, nonostante l’offerta di 478mila euro presentata dallo stesso ente di Porta Giulia, l’iter avviato ne permetterà un immediato esproprio. Il passaggio in giunta a Milano potrebbe essere già entro una decina di giorni. L’appuntamento con il banditore d’asta è fissato invece per l'otto luglio.

Nelle interviste:
Maurizio Pellizzer, presidente del Parco del Mincio
Ernesto Cristiano Morselli, presidente Italia Nostra - Mantova
Andrea Murari, assessore all'ambiente del Comune di Mantova
Paolo Galeotti, presidente del Parco del Mincio