cronaca

Insulti e sputi all'autista del bus. Nei guai un gruppo di ragazzi

Denunciata per calunnia una 17enne che aveva detto agli Agenti della Questura di essere stata palpeggiata dall'uomo

Era il tardo pomeriggio di sabato quando a una pattuglia della Volante della Questura è arrivata la richiesta di intervento da parte di una 17enne. La ragazzina ha detto che il conducente dell'autobus dell'Apam su cui stava viaggiando in compagnia di alcuni amici, una volta giunto a destinazione, le avrebbe toccato il fondoschiena dopo averla richiamata per aver appoggiato i piedi sul sedile di fronte a sé. Gli agenti, arrivati in piazzale Don Leoni, hanno raccolto le dichiarazioni della giovane. Una versione dei fatti che è stata però categoricamente smentita dall'autista. L'uomo, al contrario, ha raccontato che la 17enne e i suoi 7 amici, quasi tutti con precedenti per percosse, minacce e lesioni, avrebbero tenuto un comportamento scorretto, irrispettoso e maleducato nei suoi confronti e nei confronti degli altri passeggeri. I richiami dell'autista avrebbero però ottenuto l'effetto opposto, con i ragazzi che avrebbero iniziato a offenderlo pesantemente, minacciarlo e addirittura farlo oggetto di sputi da parte di uno di loro. Una volta giunto a destinazione, di fronte alla stazione ferroviaria, il gruppetto avrebbe inoltre bloccato per alcuni attimi la discesa dei passeggeri dal bus. Tale versione è stata successivamente confermata agli Agenti da uno dei passeggeri presenti sull’autobus che avrebbe assistito a tutta la scena.
La 17enne è stata quindi denunciata per calunnia. Gli altri ragazzi sono invece stati denunciati per interruzione di pubblico servizio.