revisione sanitaria

La delibera di Regione ridisegna la sanità sul territorio

Prossime all'attivazione dieci articolazioni in provincia sul totale di quattordici per la complessiva Valpadana

C’è la delibera definitiva di Regione Lombardia per l’articolazione sul territorio delle nuove strutture sanitarie. E’ stata inviata al Ministero della salute per l’approvazione finale

Con una delibera licenziata nelle score ore Regione Lombardia ha individuato per ogni ats le articolazioni in case e ospedali di comunità della sanità territoriale.
Nella complessiva Ats Valpadana saranno sei le case di comunità, sei le strutture dove queste coincideranno con gli ospedali di comunità, e uno il solo ospedale di comunità. Delle quattordici articolazioni dieci sono per la provincia di Mantova.
Le case della comunità, strutture dove saranno coordinati i servizi dal medico di medicina generale a infermieri di comunità sino ad assistenti sociali, saranno a Castiglione delle Stiviere, Goito, Suzzara, Quistello e Mantova. Nel capoluogo sarà anche la sede di un ospedale di comunità. Queste sono strutture di ricovero di cure intermedie, dotate dai venti a massimo quaranta posti letto. Oltre che Mantova, sono stati indicati anche per Viadana, Bozzolo ed Asola. Borgo Mantovano ospiterà l’unico ospedale di comunità distinto. 
La delibera individua anche la road map degli adempimenti. Le ats dovranno entro il primo dicembre segnalare alla direzione generale welfare i progetti di fattibilità tecnica economica. Al 31 dicembre dovranno essere attivate le procedure per l’avvio di almeno due case della comunità e di almeno un ospedale di comunità. 
In attesa della pubblicazione sul bollettino ufficiale di Regione Lombardia la delibera è stata inviata al Ministero per la salute per l’approvazione del programma definitivo. 

Suggerimenti