I fatti risalgono al 7 novembre

Scontri tra ultras prima di Mantova-Padova. Il Questore ha emesso 12 Daspo

Due i soggetti mantovani coinvolti. Alcuni responsabili sono recidivi
Sartori: "episodio inqualificabile e pericoloso per la città"

Scontri tra tifosi prima di Mantova-Padova, il Questore Paolo Sartori dispone 12 daspo per ultras virgiliani e padovani. Dodici Decreti di Divieto di Accesso alle Manifestazioni Sportive nei confronti di altrettanti individui, responsabili del violento scontro tra gruppi delle opposte tifoserie del Mantova e del Padova, che alle ore 16.30 di domenica 7 novembre scorso si sono violentemente affrontati intorno a piazza dei Mille.

I soggetti coinvolti sono i seguenti:
    • P. G. di Mantova, di anni 31
    • F. F. di Mantova, di anni 37
    • A. R. di Abano Terme (PD), di anni 26
    • G. A. di Padova, di anni 28
    • A. C. di Padova, di anni 22
    • R. N. D. R di Padova, di anni 21
    • A. C. di Vigonza (PD), di anni 46
    • A. M. T. di Ponte San Nicolò (PD), di anni 28
    • S. G. di Abano Terme (PD), di anni 22
    • A. M. di Padova, di anni 53
    • S. Z. di Villafranca Padovana (PD), di anni 47
    • R. Z. di Rubano (PD), di anni 31. 

Nello specifico il Questore Sartori ha emesso 7  D.A.SPO. per la durata di 3 anni nei confronti di altrettanti tifosi partecipanti alla rissa, mentre nei confronti degli altri 5 ultras – tutti già colpiti in precedenza da analoghi provvedimenti interdittivi – ha emesso altrettanti D.A.SPO. per la durata di 7 anni nei confronti di un soggetto pluri-recidivo, e di 5 anni nei confronti degli altri 4 individui; per tutti questi periodi coloro che sono stati colpiti da questi provvedimenti non potranno assistere ad alcun evento sportivo su tutto il territorio nazionale ed all’estero,