Borgo Virgilio

Bomba inesplosa a Borgoforte. 3000 persone da evacuare

L'ordigno, risalente ai tempi della Seconda guerra mondiale, è riemersa dal fiume Po

Quella che vedete è una bomba, inesplosa, che giaceva sul letto del Po da quasi ottant'anni. Ci sono tremila persone da evacuare nel raggio di 1.500 metri dal luogo del rinvenimento. Una bomba risalente ai tempi della Seconda guerra mondiale è riemersa dal fiume Po nei pressi di Borgoforte, siamo nel territorio di Borgo Virgilio. L'ordigno bellico inesploso ha un peso di 450 chilogrammi e si trova a circa un chilometro dal ristorante La Bigiolla, in riva al Grande Fiume. Venerdì in Prefettura riunione per la definizione delle operazioni di brillamento. Se gli esiti delle avviate verifiche tecniche saranno favorevoli - nella giornata di domenica 7 agosto. Il Personale militare ha fatto presente che andranno evacuati persone ed animali nel raggio di 1.500 metri dal sito di rinvenimento. La Prefettura chiederà ad ENAC l’emissione del divieto di sorvolo. I Sindaci hanno rappresentato che risiedono circa 3.000 persone per le quali il Prefetto ha chiesto che venga effettuato un analitico censimento per individuare le esigenze connesse all’evacuazione in argomento e le persone bisognevoli di assistenza. I Comuni allestiranno appositi centri di accoglienza della popolazione nell’arco orario di svolgimento delle operazioni di recupero dell’ordigno. Sono attualmente in corso di valutazione le peculiari situazioni connesse alla RSA di Borgo Virgilio e a due impianti di erogazione  di carburante ricadenti nel perimetro interessato, pur in aree marginali.

Segui la diretta di Telemantova