ambiente

Bonifiche, per il Colorificio Freddi c'è l'ultimatum dal Ministero

Bonifiche al via entro fine dicembre o interverrà il Comune di Mantova. Il dicastero risponde alla lettera inviata dall'assessore all'ambiente Murari

E’ arrivato un ultimatum al colorificio Freddi. Lo ha dato il Ministero dell’ambiente: se entro fine dicembre le bonifiche non saranno partite il Comune di Mantova potrà agire in sostituzione.

I dettagli

Se entro fine dicembre il Colorificio Freddi non avrà messo a terra il cantiere per le bonifiche alle quali è stato richiamato dalle sentenze dei tribunali sarà il Comune di Mantova ad intervenire. Lo ha deciso il Ministero dell’ambiente: nelle scorse ore è arrivato l’ultimatum dopo la richiesta di intervento scritta nero su bianco in una missiva inviata al neoformato Governo dal corrispondente assessorato di via Roma con l'assessore Andrea Murari. 

Murari: "E' stato accolto il nostro allarme"

"Se il privato è inadempiente è giusto che sul Colorificio Freddi ad intervenire sia il Comune" sottolinea l'assessore alla partita Murari. 

Murari (ass. all'ambiente - Comune di Mantova): "Il Ministero ha raccolto il nostro allarme"

I tempi delle bonifiche

Il Colorificio ora è chiamato ad intervenire in tempi estremamente ristretti. Il Comune, come dichiarato recentemente ai nostri microfoni, è pronto ad intervenire da subito. Nel caso in cui l’amministrazione agisse in sostituzione, con fondi nazionali già disponibili, a cantiere concluso si aprirebbe poi la parentesi della causa risarcitoria nei confronti della proprietà privata.