ambiente

In un mese multe per duemila euro ai furbetti dei rifiuti.

La polizia locale di Mantova strappa verbali per discariche da Colle Aperto a Formigosa. C'è anche chi per traslocare prende il prestito il furgone dell'impresa edile e lo svuota del carico precedente in un campo
Le immagini dai rilievi della polizia locale

Duemila euro di multe, a vario titolo per l’abbandono di rifiuti sul suolo pubblico. A strappare i rispettivi verbali è la polizia locale di Mantova, dove nei mesi scorsi è stata attivata una unità speciale di polizia ambientale. In particolare sono state individuate le due persone responsabili di altrettante discariche abusive a Formigosa e Colle Aperto. Nel primo caso si tratta di un trentenne di San Giorgio Bigarello. Doveva traslocare e per farlo ha preso in prestito il furgone di un parente, un lavoratore dell’edilizia. Nessun problema che il veicolo fosse carico: è bastato svuotarlo in un campo coltivato. Individuato, identificato e raggiunto ora dovrà provvedere allo smaltimento e ripristino a proprie spese oltre che pagare una multa da 600 euro. 

Sempre gli agenti della polizia locale hanno denunciato, questa volta per furto in abitazione, un venditore ambulante: 66enne di origine marocchina, residente ai Cinque Continenti di Castiglione delle Stiviere, gli costa caro essere entrato nel giardino di una abitazione di Borgochiesanuova per rubare un borsello visto su di un muretto.

 Quindici euro il contenuto. Le telecamere di lettura targa hanno guidato gli agenti della locale verso Levata di Curtatone, dove è stato fermato.

Segui la diretta di Telemantova