NUOVO VICEDIRETTORE

Paolo Rodari da Roma all'Athesis. Gli auguri del papa, che parla di «Verona città dell'amore» e del valore della famiglia

Sa settembre Rodari sarà vicedirettore del Gruppo a cui appartiene anche Telemantova
Papa Francesco
Papa Francesco
Papa Francesco

«Draghi? Un uomo di alta qualità internazionale. Se ho mai pensato a ritirarmi? La porta è aperta. È una delle opzioni». Sull’aereo che lo riporta in Italia dal Canada, il Pontefice ieri ha toccato molti temi conversando con i giornalisti. In questa occasione ha voluto salutare con simpatia e affetto Paolo Rodari nel suo ultimo viaggio papale come inviato del quotidiano La Repubblica: il giornalista dal 1 settembre assumerà a Verona l’incarico di vice-direttore nel Gruppo editoriale Athesis.

A lui sarà affidata l’area Digital con il compito di accelerare la transizione digitale delle diverse testate del Gruppo. Rodari svilupperà la sua azione per le redazioni digital de L’Arena, del Giornale di Vicenza e di Bresciaoggi. Il Giornale di Vicenza. Rodari su Twitter ieri ha commentato: «E niente il Papa mi ha spoilerato. Sono graditi pensieri positivi». Il giornalista arriva a Verona dopo nove anni a Repubblica dove è diventato inviato degli esteri lavorando per la carta e per il web, partecipando alla svolta digital first del gruppo Gedi.

«Paolo ti auguro il meglio nel nuovo lavoro. A te e alle tue figlie e alla tua sposa, vai avanti. E non dimenticarti che Verona è la città degli innamorati e che tu possa crescere nell'amore con tua moglie e i tuoi figli. Buon lavoro e buon successo, grazie Paolo per il tuo contributo», ha detto papa Francesco.