cronaca

Spaccio internazionale di droga a Volta

I carabinieri arrestano una persona e denunciano altre due. Dalla Spagna avrebbero portato chili di marijuana nel nord Italia
Le immagini dell'operazione delle questure di Mantova e Verona

Le squadra mobile di Mantova e Verona arrestano un 43enne di origini romene.  Aveva nel suo alloggio 11 chili di marjuana

Era stato mandato da Barcellona secondo gli investigatori per gettare le basi di un traffico che dai mercati internazionali si voleva rivolgere a quelli del Paese. Ma le squadra mobile di Mantova e Verona, che oltre i movimenti di frontiera stavano già tenendo d’occhio la zona, gli sono stati addosso. E’ cosi finito in manette e ora è accusato di detenzione ai fini di spaccio un 43enne, incensurato di origini romene. Aveva preso alloggio tra turisti e trasfertisti in un residence di Volta Mantovana. E’ qui che con una perquisizione sono spuntati undici chili di marjuana, suddivisi in panetti da un chilo ciascuno, e nel cestello di una lavatrice altri tre involucri vuoti. Quanto ritrovato sul mercato avrebbe fruttato poco meno di ottantamila euro. Dopo il blitz gli agenti sono rimasti in attesa: a distanza di alcune ore altri due romeni, anche questi residenti in Spagna, si sono fatti avanti. Sono un 45enne ed un 41enne: ora denunciati per spaccio in concorso. Sono in corso ulteriori attività investigative: nelle speranze degli uomini della polizia la possibilità di individuare i contatti che i tre trafficanti avevano allestito o sfruttato a cavallo delle due province. Obiettivo quello di ricostruire la rete di spacciatori sino al dettaglio.

Suggerimenti