Attualità

La difesa degli allevamenti passa dal no alla carne sintetica. Missione Coldiretti a Bruxelles

Alla trasferta nel cuore dell’Unione Europea hanno preso parte anche i mantovani Giacomo Minelli di Motteggiana e Rebecca Rossi di Castellucchio

Il tema e le criticità della carne sintetica restano tra le maggiori preoccupazioni per gli allevatori di Coldiretti. Missione al Parlamento europeo a Bruxelles – dove Coldiretti ha una rappresentanza permanente - per una delegazione di giovani imprenditori di Coldiretti Lombardia.

Alla trasferta nel cuore dell’Unione Europea hanno preso parte anche i mantovani Giacomo Minelli di Motteggiana e Rebecca Rossi di Castellucchio. E’ stata consegnata la petizione contro il cibo sintetico nella sede delle istituzioni europee. 

Supporto UE a Coldiretti

Immediato il supporto dell’europarlamentare Isabella Tovaglieri, che ha accolto insieme al parlamentare italiano Luca Toccalini la delegazione guidata dal delegato regionale Carlo Maria Recchia.

La sfida della PAC

La visita è stata anche l’occasione per conoscere da vicino le strutture che coordinano le politiche dei 27 Stati dell’Unione Europea, con un’attenzione particolare a quelle che investono direttamente l’agricoltura, proprio nel momento in cui il settore primario è alle prese con la sfida della nuova Pac, dei cambiamenti climatici, del boom dei costi delle spese energetiche e delle materie prime.

La puntata di DOM

Nella recente puntata di Denominazione di origine mantovana dedicata agli allevamenti bovini, il presidente del Consorzio lombardo produttori carni bovine Primo Cortelazzi ha duramente criticato l'approccio e la natura laboratoriale della carne sintetica.

Matteo Bursi