ambiente

Il consorzio Terre del Mincio: “difficoltà di approvvigionamento tra Roncoferraro e Ostiglia”

Immagine scattata dal fotoreporter naturalista Paolo Panni, che testimonia il peggioramento della crisi idrica lungo il medio tratto del Po
Immagine scattata dal fotoreporter naturalista Paolo Panni, che testimonia il peggioramento della crisi idrica lungo il medio tratto del Po
Immagine scattata dal fotoreporter naturalista Paolo Panni, che testimonia il peggioramento della crisi idrica lungo il medio tratto del Po
Immagine scattata dal fotoreporter naturalista Paolo Panni, che testimonia il peggioramento della crisi idrica lungo il medio tratto del Po

Il consorzio Terre del Mincio fa sapere che oggi il livello del Lago di Garda si attesta sui 79 cm. sullo zero idrometrico e la derivazione nel Fiume Mincio si mantiene a 65 mc/s. 

Per quanto riguarda il comprensorio in sinistra Mincio si registrano difficoltà di approvvigionamento nella zona sud-est, tra Roncoferraro e Ostiglia, per i terreni irrigati con il canale Molinella.

Migliore ma non ottimale è la situazione per quelli sottesi al canale Tartagliona. Si sta cercando di recuperare acqua dai fossi di scolo in modo da alimentare per quanto possibile quelli irrigui di una parte della zona di Ostiglia attualmente in asciutta.

Nel comprensorio in destra Mincio al momento risultano in funzione gli impianti idrovori compresi quelli ubicati sul Fiume Oglio seppure con livelli idrometrici ancora molto bassi.

Segui la diretta di Telemantova