Contrasto alle fragilità

Il giorno dell'inaugurazione della sede di Socialis. "E' già un modello di welfare"

Da due anni, l'azienda speciale ha ottimizzato i servizi al welfare di Suzzara, Moglia, Pegognaga, San Benedetto Po, Gonzaga e Motteggiana
L'inaugurazione della sede di Socialis a Suzzara, le voci raccolte da Telemantova

L'inaugurazione ufficiale della splendida sede arriva dopo due anni abbondanti di piena operatività. Socialis, azienda speciale consortile del Suzzarese ha fornito un cambio di passo sui servizi al welfare di Suzzara, Moglia, Pegognaga, San Benedetto Po, Gonzaga e Motteggiana. Non autosufficienza, minori, fragilità negli adulti e servizi abitativi e sociosanitari. Il tutto nelle mani di professioniste e professionisti, Socialis dà lavoro a 22 persone, oltre agli incarichi esterni, con un'occupazione femminile preponderante.

Sei comuni uniti, una concreta capacità di intervento sulla molteplicità delle fragilità che la società esprime. Due anni e mezzo alle spalle eppure già in grado di essere riconosciuto come “un modello”, che di fatto moltiplica le possibilità e i servizi dei singoli comuni sul welfare. All'inaugurazione ha presenziato anche il ministro per la famiglia e le pari opportunità Elena Bonetti.

Nelle interviste: Ilaria Morandi (presidente cda Socialis), Alessandro Guastalli (assessore al welfare di Suzzara), Greta Bertolini (assessore al welfare di Moglia) e Ivan Ongari (sindaco di Suzzara). 

Un ampio approfondimento sull'inaugurazione della sede di Suzzara di Socialis, andrà in onda nel Telegiornale di Telemantova di questa sera.

Suggerimenti