Scuola

Il Provveditore nega la prima allo Strozzi. Ragazzi e genitori sulle barricate

Sit-in partecipato nella serata di giovedì davanti la sede di Villa Garibaldi. "Questo plesso è un simbolo, un'unicità della zona"
Le immagini della manifestazione

Il Provveditore nega l’attivazione della prima classe nella sede di San Benedetto Po dell’Istituto Agrario Strozzi. I numeri dietro la decisione. Ci sono tredici alunni già iscritti da settimane, alcuni fragili, ma non sono unicamente le fredde cifre a contare, sottolineano genitori e amministratori. Un territorio unito e compatto si schiera contro questa decisione, chiede un incontro urgente all’Ufficio Scolastico e soprattutto considera inaccettabile privare la zona di un caposaldo per istruzione, avviamento al lavoro e, capitolo non secondario, riferimento affidabile per i ragazzi fragili. Da Suzzara e Moglia a Borgo Mantovano e Sermide e Felonica. Tutti uniti in difesa dello Strozzi, del futuro della Bassa.

Nelle interviste
Maria Elena Cuoghi, docente Istituto Strozzi
Greta Bertolini, assessore alla scuola Comune di Moglia
Alberto Borsari, presidente Consorzio Oltrepo Mantovano