Cronaca

Maxi schermo abusivo per la finale. Denunciato il titolare dell’”Ariaverde” di Asola

In 500 si erano ritrovati per seguire il match fra Italia-Inghilterra

Maxi schermo non autorizzato per la finale degli Europei. Denunciato il gestore dell’ “Ariaverde” di Asola. E’ quanto deciso dalla Questura dopo il controllo eseguito lo scorso 11 luglio durante la partita fra Italia e Inghilterra. Nell’area pubblica che si estende nel quartiere di via Lazio il titolare 37enne aveva infatti installato un maxi schermo davanti al quale si erano radunate circa 500 persone per seguire la partita, senza alcun rispetto, tra l’altro, delle disposizioni governative anti Covid. Accertamenti successivi hanno consentito di appurare che il gestore era privo dell’autorizzazione del Sindaco, non aveva predisposto e comunicato alle autorità competenti alcun piano di sicurezza ed emergenza e, tanto meno, aveva segnalato alla Questura l’organizzazione dell’iniziativa, quindi, in maniera illecita, senza il rispetto di alcuna delle prescrizioni che il Questore avrebbe stabilito mediante ordinanza, com’è avvenuto, ad esempio, per l’analoga iniziativa che ha avuto luogo all’Arena Bike-in di Campo Canoa.