pandemia

Vaccini anticovid ai bambini anche a Bozzolo. Ora mancano i pediatri

Inaugurato il settimo centro della provincia, ma per il momento non potrà funzionare a pieno regime
Mara Azzi, dg asst Carlo Poma, e Giuseppe Torchio, sindaco di Bozzolo

Partono le somministrazioni pediatriche anticovid all’ospedale di Bozzolo, ma non saranno a ritmo continuo. Mancano i medici specializzati: i pediatri devono essere sempre presenti e così la partenza non è a pieno regime. Oltre a Bozzolo, ad oggi i centri per bambini di Asst sono ad Asola, Mantova, Castiglione, Viadana, Borgo Mantovano e Gonzaga.

Quaranta somministrazioni nel primo giorno hanno esaurito tutti gli slot disponibili. Si registra la soddisfazione del sindaco Giuseppe Torchio, ormai da un anno in prima fila per l'attivazione dei centri vaccinali sul territorio comunale.